Rs UNA - Come in cielo così in terra

Fanpage.it - 17-06-2014 - [ANTEPRIMA ESCLUSIVA]

Se c'è un termine che tutti abbiamo sentito almeno una volta nella nostra vita è sicuramente quello di “scopamici”. A spiegarci come si declina questo termine in questi anni è una giovane cantautrice pugliese, Marzia Stano in arte "UNA", che con questo brano, il cui video è in anteprima su YouMedia e Fanpage, apre un nuovo capitolo del suo percorso artistico.

Blow Up - NOV-2014 - [RECENSIONE]

“Una, alias Marzia Stano, è una sorta di Gianna Nannini in versione indie, con testi schiettissimi, e molto coraggio nell’impianto musicale (Antiselfie è addirittura heavy metal). L’album è ben suonato e gradevole, ma ha un taglio troppo esplicito: quel che gli manca è proprio quel senso di mistero che lo renderebbe più poetico.”

Huffingtonpost.it - 17-09-2014 [INTERVISTA + ANTEPRIMA] 

Capelli biondi spettinati sul viso, occhi azzurri e tanti tatuaggi sulla pelle. Marzia Stano, 32 anni, in arte 'Una' è una cantante rock folk, cresciuta "In un piccolissimo paese in provincia di Bari". Da lì Marzia ha osservato il mondo e l'ha trasformato in canzoni. "Canto la realtà così com'è e non mi arrendo di fronte alle cose che non vanno".

Fanpage - Ott-2014 [DIARIO TOUR EUROPEO]

Berlino

Bruxelles

Parigi

Lussemburgo

MTV New Generation 13-10-2014- [BLOG]

Una e duplice. Questa cantautrice new-folk racchiude in sè due anime ben distinte: una dolce ed intima, l'altra esplosiva ed energica. E' facile parlare di bipolarismo artistico nel suo caso, data anche la capacità di passare dall'una all'altra identità con estrema naturalezza.

MTV New Generation - ott-2014 [VIDEO DELLA SETTIMANA]

Marzia Stano in arte UNA  è una cantautrice new folk istrionica e sfrontata, che ha calcato i palchi dello Sziget festival di Budapest e Hit Week a Miami in USA. Celebre per la sua schizofrenica capacità di toccare picchi di energia estremamente ruvidi sprigionati nei live, per passare alla dolcezza di alcune sue canzoni intrise di un realismo intimo e puro. 

Internazionale.it - 23-11-2014 - [RECENSIONE]

“È un racconto in forma di canzone, cosa che Marzia sa fare, anche se titolare il primo singolo #scopamici sa di furbata (così come il namecheck dell’Oroscopo di Internazionale), comunque la sua piccola voce (non viscerale alla Carmen Consoli) sa guidare l’ascoltatore dell’album Come in Cielo così in Terra in una vita che sa di vero e di oggi.” 

KeepOn - [BEST LIVE MARZO 2015]

"I suoi spettacoli dal vivo sono un mix trascinante di rock e indiefolk, di recitati e con una formazione “decostruita” e minimale da power trio ma con la batteria distribuita tra i componenti... cosa che non è passata inosservata ai nostri membri del KeepOn Best Live che l'aveva già segnalata tempo fa nella sezione Rivelazioni..."

Freakoutmagazine.it - 23-09-2014 [RECENSIONE]

Disco di ballate, pezzi di vetro, carezze emotive e confessioni per un alfabeto musicale d’impatto, una tenerezza “fortificata” in cui l’artista Una racconta e canta una simbologia perfetta ed evocativa, dando del tu alla bellezza della quotidianità tenendola alla larga da quel falso “risparmio emozionale” da conservare assolutamente come scorta per un domani, appunto per quel paradiso fittizio di un “dopotutto”.

Shiverwebzine.com 07-11-2014 - [RECENSIONE]

Le canzoni di Come in cielo così in terra forse non sconvolgeranno il mondo discografico italiano (e non certo per demeriti), ma se ascoltate con la giusta attenzione, offriranno tanti spunti interessanti perché sanno essere voce libera, intelligente e costruttiva. Non è tempo per le canzonette e Una, autrice ormai matura, lo sa bene e ci racconta, sì, storie semplici e universali, ma andando a scegliere personaggi e contesti che sanno fare la differenza. 

Indiepercui - 26-11-2014 - [RECENSIONE]

Una Marzia Stano che ricorda Syria di Un’altra me, alle prese con sperimentazioni sonore in pomeriggi umidi di impegno sociale e testi affilati, mordenti, concretizzati: una tempesta, un fulmine che si apre al nuovo giorno che verrà.

Indie-eye.it - 12-11-2014 - [RECENSIONE] 

Se col primo album Marzia aveva cantato in primis il proprio io lirico, mettendo in scena una serie di vicende, ritagli di storie presenti, passate e sull’orlo dell’archivio, il nuovo album raccoglie vicende che non la vedono necessariamente come protagonista principale ma, piuttosto, un’uditrice esterna, una spettatrice di situazioni che trovano nel disco una sistemazione organica. Certo, i temi forti e che sicuramente le sono cari (l’ambiguità nelle relazioni e la necessità di definirle, la Puglia come retroterra, le tradizioni e i limiti che comportano) continuano a sostenere buona parte della poetica, ma a fianco ai richiami già esplorati si inseriscono nuove linee guida. […]Un folk-rock moderno e legato alla tradizione declamatoria della musica italiana (non solo il già citato Ciampi, anche Edoardo Bennato e Nada). Così in cielo così in terra è un album schietto, generazionale e inquieto: undici racconti suonati all’ombra del folk mediterraneo.

Ithinkmagazine.it - 23-11-2014 - [RECENSIONE]

“Nel chiasso dei miei pensieri, dei miei ricordi, dei miei dubbi, non stavo ascoltando il mare e il suo silenzioso canto, che parla solo a chi lo sa ascoltare. Mi ricordo il titolo di questo disco di Una, Come In Cielo Così In Terra, e ho un’illuminazione talmente forte che mi commuovo di fronte all’armoniosa generosità della natura, che raccoglie le nostre parole già prima che si formulino nelle nostre menti e comincia a darsi da fare per aiutarci, pur sapendo che noi quasi sempre non la percepiamo, non la sentiamo, non la guardiamo… non la comprendiamo.”

mescalina.it 27-12-2014 - [RECENSIONE]

"In #comeincielocosìnterra non esistono cose nascoste sotto il tappeto. Qui siamo tutti "Fuori sede" che mangiano speranza.In tutte le canzoni ci si sente dare del tu e presi per mano, trattati da amici, e raramente si sente musica dove le parole vengono trattate con tale rispetto. Lo so che queste parole ti sembrano le solite sviolinate e mi vorresti chiedere: “Ma quindi UNA non ha difetti?” E io ti dico: “Sì, ne ha… Ma mi piacciono anche quelli”.

Saltinaria.it 19-11-2014 [INTERVISTA]

Sarà una dei grandi protagonisti del Milano Folk Fest il prossimo 29 novembre all'Ohibò di Milano, la prima tappa della rassegna nata a Roma e che proseguirà in veste itinerante.
E la manifestazione nel capoluogo meneghino sarà l'occasione per Marzia Stano, in arte Una, di presentare il suo ultimo album, "Come in cielo così in terra", uscito poco più di un mese fa (e anticipato dai singoli "#Scopamici" e "Mario ti amo" che tanto successo hanno ottenuto sul web). Di tutto questo la cantautrice pugliese ci parla in questa intervista.

www.rockit.it - 14-01-2015 -  [RECENSIONE]

Easy listening e linguaggio diretto dallo sguardo contemporaneo per un disco che è l’apice del pop inteso come presa facile, come concetti e suoni buoni un po’ per tutti, gradevole nelle sue declinazioni folk, negli spunti rock, nel suo camminare curato e ben arrangiato. 

Agoraterapia.it [PRESENTAZIONE]

Una ragazza spettinata, bionda e tatuata, una voce melodica e graffiante, tutto questo fa di Marzia Stano, in arte “UNA”, un’ importante interprete del panorama Folk della musica italiana.