Area765

area765-2014Area765 nascono nel 2011 in seguito allo scioglimentoRatti della Sabina da cui prendono l’esperienza storica di un progetto musicale che dal 1996 al 2010, partendo dalla piccola provincia di Rieti, ha saputo imporsi sulla scena musicale italiana con passi misurati e regolari che si traducono in 6 album in studio e oltre 700 concerti in un tour senza soluzione di continuità sui palchi di tutta Italia, piazze gremite e locali spesso sold out.


A maggio 2011 c'è stata la presentazione al pubblico del progetto Area765 con un doppio live al Jailbreak di Roma, prima tappa di "Salto Nel Vuoto", il tour 2011 (conclusosi nel dicembre dello stesso anno, durante il quale è stato riproposto il repertorio dei Ratti della Sabina rivisto in chiave rock oltre alla proposizione di alcuni brani inediti).
A Maggio 2012 esce "Volume Uno", primo album della band, anticipato dal singolo "Galleggiare", il cui video viene pubblicato in esclusiva sulla Home Page del sito XL-REPUBBLICA, a cui ha fatto seguito il "Volume uno" Tour 2012.
A gennaio 2013 esce "KANT vs DYLAN DOG", secondo singolo estratto da "Volume uno", che per la promozione del video si avvale della piattaforma Musicreleaser.it (primo gruppo in Italia ad usufruire di questa piattaforma per il marketing digitale e social).
Nei live vivono una buona parte di quei brani che hanno contribuito alla storia e al successo dei Ratti della Sabina: "Chi arriva prima aspetta", "Accorda e canta", "Tra la Luna e la tua Schiena" e "Galleggiare" e "Kant VS Dylan Dog" primi due singoli tratti da Volume Uno.
Il 22 maggio è uscito "Altro da Fare", il loro nuovo disco, questa volta unplugged, modalità già proposta e accolta con successo durante la lunga tournée 2013: il progetto, oltre a degli inediti, prevede naturalmente una rivisitazione di brani provenienti da "Volume 1" e anche i maggiori successi della stagione Ratti della Sabina.
Il debutto del nuovo progetto è stato presentato con un concerto il 24 maggio presso il Circolo degli Artisti di Roma. 

Gli Area765 sono:
Stefano Fiori: voce, chitarra acustica
Alessandro Monzi: violino
Paolo Masci: dobro, bouzouki, chitarra acustica, armonica, cori
Valerio Manelfi: basso, chitarre, diamonica, ukulele, percussioni, piano, cori